Prossimo Spettacolo
Stagione
Calendari per i Soci
Galleria
Contatti
La nostra storia
Come raggiungerci
Mailing List
   

TEATRO COMUNALE DI CAMBIANO

 

Sabato 13 ottobre 2018
Ore 21,00

FILUMENA MARTURANO

di Eduardo De Filippo
 
regia di Andrea Vespoli

Compagnia Teatrale Gambrinus


filumena
 
Filumena, ex prostituta, vive da molti
anni con il ricco commerciante Domenico
Soriano, che ha deciso di sposare
un’altra donna. Filumena, fedele compagna,
offesa, si finge moribonda facendosi
sposare in extremis. Domenico,
scoperto l’inganno, la ripudia, ma
lei gli prospetta di essere il padre di
uno dei suoi tre figli, affermando: “E figlie
so’ figlie, e so’ tutte eguale”.
Il tema è il sentimento della maternità che vince sulla miseria, redime
dall’egoismo umano affermando il diritto all’uguaglianza tra i
fratelli. Filumena, con il suo viscerale ed emotivo percorso, sarà
capace di stimolare il senso della paternità in Domenico, un
uomo mediocre ed egoista, elevandolo al suo livello morale, per
portarlo alla fine a riconoscere la paternità dei tre figli illegittimi
cresciuti segretamente.
 



 

Sabato 20 Ottobre
Ore 21,00 
e
 domenica 21  Ottobre
Ore 16,00

A SHAKESPEARE’S SUMMER NIGHT
DREAM

di William Shakespeare

 regia di Cristiana Pavesio

ElleTiCi Associazione Teatrale

shakespeare
 
Signori benvenuti / del Bardo alla dimora.
/ Indegni suoi amanti / vogliamo per
un'ora / portarvi nel suo regno / di comari
e bisbetiche, / giovani innamorati / sagaci
letterate / folletti, asini e fate.
Il viaggio che farete, / da Padova a Messina
/ passando per Verona / vi porterà
ad Atene, / alla reggia di Teseo, / e al regno
delle fate / in una notte di mezza
estate.
E un sogno vi parrà / speriam con gli occhi aperti: / che il tedio
non vi prenda / sebben non siamo esperti.
Una serata dedicata a Shakespeare, un omaggio al grandissimo
poeta e drammaturgo.
 
Sabato 27 ottobre 2018
Ore 21,00


MARGHERITA DETTA POCIONIN

 
di Secondino Trivero

regia di Dino Trivero

Siparietto di San Matteo

 
pocionin


Un vecchio scapolone (Piero Borello),
dovendo pagare un debito
di gioco, trova una scusa per farsi
prestare dei soldi dalla sorella Caterina
e dal ricco cognato (Carlo
Pasquero). La scusa che si inventa
è che deve comprarsi un alloggio
per sposarsi con la sua morosa,
ma un bel giorno la sorella e il cognato vengono a Torino per
conoscere la morosa di Piero.
Piero allora chiede ad una sua vecchia amica (Margherita Pellissero)
che di mestiere faceva la prostituta di fingere di essere la
sua morosa, ma quando giungono la sorella e il cognato cominciano
i guai in quanto Carlo ricchissimo commerciante di bestiame
ben conosce Margherita per averla frequentata per tanto tempo
all'insaputa della moglie.
Margherita inoltre da circa 25 anni fa credere a Carlo di avere
avuto dalla loro relazione clandestina un figlio di nome Paolino.
Quando Carlo scopre che Margherita è la morosa di suo cognato,
vorrebbe avvertirlo di non sposare Margherita per il suo burrascoso
passato di cocotte, ma deve tacere per paura che Margherita
metta in piazza la loro relazione ed il figlio.
Alla fine Piero scopre che la sorella non era venuta per conoscere
la futura cognata, ma per parlare di una eredità alquanto curiosa
che una vecchia zia che viveva in Argentina, Magna Letizia,
aveva lasciato a lei e a Piero.



​​​​​​​
 
sei il   visitatore
 
 
 
 

Novita!!!

Clicca sul link reguente per prenotare i tui posti a sedere.
Potrai scegliere il posto e pagare i bliglietti la sera dell'evento.

Prenota ora

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Site Map