Prossimo Spettacolo
Stagione
Calendari per i Soci
Galleria
Contatti
La nostra storia
Come raggiungerci
Mailing List
                   

TEATRO COMUNALE DI CAMBIANO

 
 

Sabato 12 e 19 Gennaio
Ore 21,00 
e
 domenica 13 e 20 Novembre
Ore 16,00

Spettacolo inserito nel cartellone Teatri del Pianalto


EOJ E PASTE DOSE

testo e regia di Giorgio Pertusio

Laboratorio Teatrale di Cambiano


eoj


Se qualcuno mi chiedesse perché
faccio teatro, risponderei: “Perché
mi piace e mi piace far ridere la
gente o divertire la gente”. E non
sarebbe una risposta più sincera e
semplice di quella che danno altri
registi e attori, la stessa cosa avrebbero
detto Totò, Chaplin, Plauto,
Ruzzante, Feydeau, la stessa cosa che direbbero tutti i “comici”
dell’universo teatrale passato e presente.
Questo è un testo di notevoli risonanze immaginarie, di crudeli insinuazioni
morali, di radiografie della nostra epoca in cui appare
dilaniato il rapporto tra felicità e dignità.
Il testo che viene descritto è solo in apparenza folcloristico, in
realtà è l’intenso grigiore di un mondo che, immerso nelle leccornie,
elabora amare e velenose congiure che divertono e terrorizzano
allo stesso tempo.
Si tratta insomma di un “teatro dell’agguato” in versione comica
travestito di leggerezza.

 

Sabato 26 Gennaio
Ore 21,00 
 

Spettacolo inserito nel cartellone Teatri del Pianalto


KOLBE - FARE DELLA VITA UN DONO

Compagnia della Torre


kolbe



Il musical narra la vita e le opere
di San Massimiliano Maria Kolbe,
frate polacco che molti ricordano
solamente per il suo gesto estremo
di offrire la propria vita in cambio
della salvezza di un altro prigioniero,
padre di famiglia, nel
campo di concentramento di Auschwitz.
Lo spettacolo ripercorre in 17 quadri (canzoni), intervallati da dialoghi,
tutti i momenti più importanti della vita del Santo a partire
da quando all’età di circa 10 anni ebbe una visione della Beata
Vergine Maria che gli offrì due corone, una bianca e una rossa,
simbolo di purezza e martirio. Il bambino scelse entrambe,
un’anticipazione del cammino della sua vita.
Nel 1939, durante la seconda guerra mondiale, a Niepokalanòw
accolse migliaia di rifugiati, specialmente Ebrei.
Nel 1941, San Massimiliano venne arrestato dalla Gestapo e poi
deportato nel campo di concentramento di Auschwitz, dove offrì
la propria vita al posto di un altro prigioniero condannato a morte
nel bunker della fame.
Morì il 14 agosto 1941, in seguito ad un’iniezione di acido fenico.


sei il   visitatore
 
 
 
 

Novita!!!

Clicca sul link reguente per prenotare i tui posti a sedere.
Potrai scegliere il posto e pagare i bliglietti la sera dell'evento.

Prenota ora

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Site Map